Disfunzioni Sessuali: la perdita della LIBIDO | Sessuologia Online


Nel nostro appuntamento con la sessuologia online, oggi parliamo del ‘Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo’, chiamato anche perdita della libido.

Nella sessuologia, la perdita della libido rientra tra le disfunzioni sessuali: cerchiamo di capire meglio come si presenta e quali sono sintomi e cause di questa disfunzione sessuale che rischia in molti casi di minare il rapporto di coppia.

Un rapporto di coppia solido ed appagante si costruisce giorno dopo giorno su solide basi quali amore, complicità, rispetto, condivisione, ma anche per merito di una sessualità di coppia soddisfacente.

Ma raggiungere e mantenere un’intimità sessuale sempre appagante non è scontato. E quando all’orizzonte si presentano, per differenti motivi, alcune tra le più comuni disfunzioni sessuali, ecco che il rapporto di coppia sembra iniziare a scricchiolare.

Il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo

La perdita della libido è una condizione che tocca indifferentemente uomini e donne, annullando completamente il desiderio sessuale. Una situazione delicata in un rapporto di coppia poichè non solo ‘limita’ la persona che la vede coinvolta ma inevitabilmente stravolge gli equilibri di intimità.

I primi sintomi si verificano anche nei piccoli gesti inizialmente: evitare di baciarsi, andare a letto in differenti momenti solo per dormire, evitare un semplice contatto fisico. Sono tutti campanelli d’allarme che restringono il campo dell’intimità di coppia, fino a prosciugarlo completamente con l’assoluta mancanza di desiderio sessuale verso il/la partner.

Quali sono le cause che causano questo Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo?

Sono molte e variegate le cause:

  • carattere psicologico che potrebbe nascondere i primi sintomi di depressione
  • delle volte é solo la conseguenza di un’altra disfunzione sessuale
  • possono essere disturbi di natura andrologica e ginecologica
  • correlate a problematiche ormonali (più e raramente)
  • oppure correlate a importanti cambiamenti (l’arrivo di un figlio, lutto, ecc.)

Ovviamente ogni singola situazione deve essere studiata ed affrontata con l’aiuto di specialisti, evitando diagnosi fai da te o autoprescrizioni di terapie farmacologiche che andrebbero semplicemente ad aggirare un ostacolo che puntualmente si ripresenterà alla successiva crisi di coppia.

Dott. Stefano Caruson

Desideri approfondire l’argomento?

(CLICCA QUI per una consulenza gratuita

del nostro SESSUOLOGO online)

 

Desideri seguire un percorso di studi sulla sessuologia?

Scopri il

Master in Sessuologia Clinica

approfondisci anche:

Disfunzioni Sessuali la perdita della LIBIDO Sessuologia Online