Autismo Infantile Cause Sintomi e Soluzioni

Quando si parla di Autismo, si parla principalmente di autismo infantile: sono proprio i più piccoli a mostrare anche prima dei 3 anni, questa disturbo del comportamento che, anche se identificato da molti anni, risulta un campo sul quale esistono ancora diversi punti da chiarire.

Quando e come si presenta l’autismo nei bambini e quali sono le cause che provocano autismo infantile?

Vediamo di scoprire qualcosa in più.

Autismo Significato

L’autismo è disturbo comportamentale legato al neurosviluppo del bambino che fin dalla tenera età mostra un deficit di interesse con l’ambiente circostante e di interazione con le persone, sia in modo fisico che verbale, sfociando in comportamenti ripetitivi.

Si parla già di autismo negli anni ’30, eppure ancora oggi la diagnosi esatta e le cause scatenanti sono ancora da dimostrare scientificamente.

 

Autismo Infantile Sintomi

I sintomi dell’autismo sono diversi e spesso di difficile interpretazione:

  • difficoltà di comunicazione
  • disinteresse nell’ambiente circostante
  • comportamenti ripetitivi
  • mancanza di interazione con le persone
  • emotività distaccata

Il bambino autistico, se individuato precocemente, consente di poter intervenire con terapie comportamentali atte a migliorare la socialità del bambino autistico, cercando di lavorare sullo sviluppo di una autonomia nel quotidiano.

Un aiuto fondamentale deve proprio arrivare dalle famiglie che tempestivamente, pur senza allarmismi, notano che il bambino mostra insoliti sintomi comportamentali.

 

Autismo Cause

Uno degli scogli ancora da superare è comprendere quali sono le esatte cause che lo generano.

Si parla di componente genetica che presenterebbe alcune anomalie nello sviluppo del sistema nervoso, ma è ancora presto confermarla come unica causa. Negli anni sono state affrontate numerose terapie, anche farmacologiche, ma come si diceva non esiste un unica interpretazione di questo sintomo, così come la causa scatenante.

La soluzione migliore per aiutare questi bambini è riconoscere quanto prima delle anomalie comportamentali ed affidarsi ad uno specialista.

Chi si occupa di questo è un analista del comportamento, chiamato anche consulente ABA certificato, (Analisi Comportamentale ApplicataApplied Behavior Analysis) che si è specializzato nelle competenze teorico-pratiche nel settore dell’Analisi del Comportamento, intervenendo nell’ambito di servizi ambulatoriali ed in strutture diurne o residenziali sanitarie o socio sanitarie, così come in realtà scolastiche o domiciliari.

CIFRIC organizza un Master in Analisi Comportamentale Applicata.

Clicca per maggiori informazioni il link sottostante