I metodi contraccettivi più conosciuti | Tutto Sessuologia


I metodi contraccettivi più conosciuti | Tutto Sessuologia

L’unica vera sicurezza per non incorrere in gravidanze è l’infertilità, ma fortunatamente grandi passi avanti sono stati fatti negli anni per poter garantire una certa sicurezza durante l’amplesso senza correre il rischio di ritrovarsi dopo nove mesi con un bel bebè (se non desiderato ovviamente).

Ecco quali sono i metodi contraccettivi più usati e sicuri, alcuni ovviamente popolari, altri magari meno noti.

Metodi Contraccettivi esterni

Profilattico

Il più facile da usare ed il più sicuro (a meno di una rottura o un difetto di fabbricazione) è il metodo contraccettivo per eccellenza e non solo, indispensabile per prevenire malattie sessualmente trasmissibili.

Preservativo femminile

Potrebbe sorprendere, soprattutto i maschi, sapere che esiste anche un profilattico femminile. E’ un anello di poliuretano lubrificato che viene inserito nella vagina, offre un’ottima percentuale di sicurezza ed ha un ulteriore vantaggio per coloro che soffrono di allergie al lattice.

Spirale

La spirale, chiamata tecnicamente IUD, viene inserito dal ginecologo nell’utero, ed ha una tipica forma a T. Il materiale è rame e permette di essere sfruttato per anni. E’ l’ideale per chi soffre di effetti collaterali della pillola.

Diaframma

Il diaframma viene inserito prima del rapporto, è in lattice e viene utilizzato con spermicidi, garantendo da una parte alcuni vantaggi nel proteggere da alcune malattie sessualmente trasmissibili (clamidia e gonococco), dall’altra però non garantisce una affidabilità assoluta.

 

Metodi Contraccettivi Ormonali

Pillola

Insieme al profilattico, è tra i metodi più sicuri garantendo un’affidabilità del 99%, ma chiaramente ha un approccio che necessita più accortezze, visto che contiene ormoni che sì, vanno a bloccare l’ovulazione, ma che possono avere effetti collaterali quali aumento di peso, emicranie, spotting. Necessario ovviamente un consulto dal ginecologo per trovare la pillola più indicata per il nostro organismo.

Cerotto

Il cerotto transdermico, di facile applicazione, permette un rilascio di ormoni e viene utilizzato settimanalmente. E’ possibile che procuri gli stessi effetti collaterali a chi non dovesse sopportare la pillola.

Anello Contraccettivo

Di facile utilizzo, viene inserito nella vagina rilasciando ormoni per le tre settimane, per poi essere cambiato. Provoca meno effetti collaterali della pillola.

Impianto sottocutaneo

Per chi volesse, può essere applicato sotto pelle, garantendo una sicurezza al pari della pillola ed offrendo un risparmio economico. Utilizzabile per tre anni.

Progestinici

Una soluzione adottabile per chi non riesce a sopportare gli effetti collaterali della pillola può essere quella di utilizzare le iniezioni di progestinici una volta al mese.

 

Desideri seguire un percorso di studi sulla sessuologia?

Clicca subito e scopri il

Master in Sessuologia Clinica

leggi anche:

Sessualità di Coppia Felice in 5 punti

Quando rivolgersi al Sessuologo?