Disfunzioni Sessuali: l’ AVVERSIONE SESSUALE


dott. Stefano Caruson

Il disturbo da avversione sessuale è una delle disfunzioni più limitanti che si possono presentare all’interno di una relazione di coppia. Si manifesta con un rifiuto totale, quasi una repulsione, di ogni attività o contatto fisico a sfondo sessuale.

Ecco in quali casi si presenta e come è possibile intervenire per risolverlo.

Quando si può parlare di avversione sessuale

Basta solo il pensiero per esserne respinto con totale repulsione.

L’avversione sessuale si manifesta ogni qualvolta una persona eviti ogni tipo di situazione che coinvolga, anche solo potenzialmente, il desiderio sessuale, dal contatto fisico, alla nudità, al semplice dialogo o al pensiero di vivere una determinata situazione.

Spesse volte, più o meno inconsapevolmente, per non vivere le sensazioni negative che si attiverebbero in prossimità di un’occasione sessuale, si mettono in atto difese che si traducono nell’impegnarsi in altre attività (impegni con amici, sofferenze fisiche, si lasciano i bambini dormire nel lettone tra i genitori, ecc.)

Il rifiuto del desiderio e della sessualità è scatenato da differenti fattori:

  • di natura psicologica | dal non sentirsi adeguati ed all’altezza, alla depressione, a situazioni di fortissimo stress, così come fobie scatenate da un educazione sessuofobica eo religiosamente restrittiva
  • di natura fisica | gravidanze o disfunzioni sessuali presenti nei singoli soggetti che causano un blocco psicologico ed una paura nel vivere la propria sessualità liberamente
  • di natura traumatica | abusi sessuali così come l’abuso di sostanze stupefacenti

 

Come uscirne?

In un certo senso, questo disturbo si trasforma in un circolo vizioso, nel quale la paura fa evitare in tutti i modi la possibilità di vivere serenamente il proprio piacere, di godere della propria sessualità ma anche di limitare totalmente il vivere relazioni personali complete e soddisfacenti.

Questa avversione sessuale può verificarsi sia in una situazione sporadica come essere permanente da anni. Ma uscirne non è impossibile, basta affidarsi ad una consulenza specifica con un sessuologo.

Verranno affrontati i diversi aspetti, sia di natura psicologica che comportamentale, al fine di trovare un percorso su misura per ogni singola situazione.

Contattaci per ricevere un consulenza psicologica gratuita online!

17.cifric